La Composizione Fotografica e alcune regole fondamentali!


La composizione fotografica nella fotografia di paesaggio.

Quante volte guardando una fotografia di paesaggio, ma anche di altri generi hai pensato … “Cavolo questa fotografia è una vera bomba”. Senza pensare al vero motivo e del perché della domanda.

Ecco la risposta è molto semplice, si parla di composizione fotografica e tecniche che guidano l’occhio attraverso le emozioni e i ricordi.

Bene se sei arrivato fin qui e hai proprio voglia di scoprire come riuscire a catturare le emozioni delle persone, sei nel posto giusto!

Esistono una serie di regole che se studiate bene sulla scena possono far risaltare una fotografia normale.

Prima d’iniziare però, se ti interessano contenuti sulla Fotografia di Paesaggio o in generale, ti consiglio d’iscriverti alla Newsletter, dove riceverai anche un mio ebook gratuito sulla Paesaggistica!

Dallo scatto alla post produzione

La regola dei terzi

La più classica è la regola dei terzi, questa si applica suddividendo la scena in nove quadrati, due linee verticali e due orizzontali.

Per ottenere delle foto molto più interessanti e quindi più dinamici dobbiamo posizionare il soggetto in uno dei quattro punti focali del reticolo, altrimenti se posizionato al centro, risulterebbe statico e senza interesse.

La prospettiva

Un altra regola molto interessante è la prospettiva, e rappresenta il modo in cui gli oggetti o soggetti interagiscono tra di loro e con l’osservatore, definendo quindi il grado di profondità di un immagine.

Ad esempio, supponiamo che siamo davanti a una scena dove un soggetto guarda verso una certa direzione, è buona norma far proseguire lo sguardo verso quella direzione lasciando più spazio aperto, mentre è sbagliato dare spazio nella parte opposta.

Linee Guida

Un strumento molto potente per direzionare lo sguardo sono le linee guida, sia verticale sia orizzontale o diagonali, ossia quelle linee che possiamo trovare naturalmente nella scena, ad esempio, un ramo, un sentiero o un fiume, introducendoli nella scena partendo da uno degli angoli fino al centro dell’immagine.

Le linee guida, in base in che direzione vanno, danno sensi ed emozioni diversi…

  • Una linea verticale sottolinea l’altezza e l’imponenza dell’oggetto/soggetto.
  • Una orizzontale da un senso di tranquillità, di pace e di stabilità.
  • Le linee diagonali, trasmettono la dinamicità di un immagine, sono quindi un simbolo grafico del movimento, dell’azione, della precarietà, della profondità e della distanza.
composizione fotografica linee guida
A sinistra esempio di linee verticale e a destra linee diagonali

Sezione Aurea

composizione fotografica sezione aurea

Un’altra regola è la sezione aurea, o “proporzione aurea”, si basa sull’osservazione di alcune linee suddivise  secondo un rapporto specifico, risultando molto più armoniose e gradevoli esteticamente.

Dobbiamo collocare il soggetto o le parti focali di un oggetto su uno di questi quattro punti chiave, cosi da risaltarne il valore.

Metodo delle Diagonali

Il metodo delle diagonali, scoperto da Edwin Westhoff, si basa nel collocare gli elementi d’interesse sulle bisettrici degli angoli retti dell’inquadratura, queste bisettrici sono anche le diagonali dei due quadrati parzialmente sovrapposti, costruiti sui lati minori del rettangolo dell’immagine.

Egli sostiene che l’applicazione di questa sua regola è per lo più inconscia, mentre altre regole vengono applicate di proposito.

composizione fotografica metodo diagonali

Leggi anche i 5 errori più comuni che un fotografo paesaggista commette quando è alle prime armi.

Peso Visivo e Composizione Fotografica

Un altro aspetto importante è il peso visivo che noi diamo alle immagini, indica il grado di attrattiva di un elemento dell’immagine, se questo ha un grande peso visivo, attira fortemente l’attenzione su di sé, distogliendola dal resto dell’immagine. Questo elemento dipende da molti fattori:

  • L’elemento più grande domina rispetto a uno più piccola
  • I colori più vivaci hanno più impatto visivo, ad esempio il rosso ha più peso rispetto al blu.
  • Il Tono, un elemento nero dovrà essere più grande di uno bianco per controbilanciarlo, visto che gli oggetti chiari hanno più peso.
  • Un’unita completamente isolata acquisisce maggiore peso proprio perché circondata da spazio vuoto.
  • Un elemento appare più pesante se è semplice o regolare e se si presenta compatto e verticale.

Ad ogni modo, servirsi delle regole della composizione fotografica per migliorare e buona norma, ma non sempre le regole sono fatte per essere applicate.

Ci sono anche le circostanze quando per trovare una composizione giusta e piacevole non per forza devi usare delle regole specifiche, basta seguire il tuo istinto, per catturare l’emozione del momento.

Se l’articolo è stato di tuo gradimento una condivisione è molto apprezzata! A parte che potrebbe essere utile magari a un tuo amico/a!

Un abbraccio!

Vittorio

piano editoriale social
Parliamo di Social, parliamo di Editoria ma oggi precisamente parliamo di come creare un Piano Editoriale Social per tutto il ...
Leggi Tutto
Consigli Fotografici
Oggi parliamo di un argomento molto interessante per i Fotografi alle prime armi! Di cosa sto parlando? Di Consigli Fotografici, ...
Leggi Tutto
creare un logo aziendale
Oggi volevo parlarvi di alcuni fattori importanti quando andiamo a creare un logo Aziendale! Ma prima di spiegarvi i vari ...
Leggi Tutto


Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Iscriviti ORA alla Newsletter!Scopri le basi della Fotografia Paesaggistica!

Scarica ORA l'EBOOK GRATUITO che ti mostra le basi della Fotografia Paesaggistica, dallo scatto alla post-produzione!

Scopri l'importanza di conoscere la tua attrezzatura, la scelta di un luogo perfetto, alcune regole fondamentali di composizione e alcune tecniche di post-produzione!